Dito a scatto

Che cosa è


Definito anche tenosinovite stenosante dei tendini flessori, è un’infiammazione dei tendini flessori di un dito, che si manifesta con dolore e talvolta con la formazione di un nodulo doloroso alla base del dito interessato. Questo causa il caratteristico scatto nei movimenti di flessione e di estensione del dito, dovuto alla difficoltà meccanica incontrata dal tendine a scorrere al di sotto di una galleria sita alla base del dito. Lo scatto è spesso accompagnato da dolore e da conseguente difficoltà nei movimenti. Le cause non sono sempre chiare; spessone è responsabile un’eccessivo stress tendineo.

 

 

 

Come si cura


Il trattamento conservativo (tutore) è efficace nella riduzione dei sintomi, ma non è sempre risolutivo per eliminare lo scatto. In caso di persistenza o ricomparsa dei sintomi è indicatol’intervento chirurgico, che libera il tendine attraverso la sezione della puleggia, con una incisione alla base del dito. Da pochi anni è possibile trattare la patologia in endoscopia, eseguendo l’intervento attraverso due piccolissimi accessi. L’intervento dura circa 5 minuti e viene eseguito in anestesia locale e Day Hospital. Dopo l’operazione è utile eseguire alcuni semplici esercizi di fisioterapia per migliorare il recupero e renderlo più rapido.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Dr. Paolo Donato Cortese. All rights reserved P.I. 05823710966